“UNA GRANDE RIFORMA STRUTTURALE”

“La legge nazionale ci impone una manovra strutturale. Il nostro piano vuole non soltanto assicurare la mera sopravvivenza del sistema sanitario, il suo mantenimento senza che il criterio di universalità e i servizi siano intaccati, ma anche garantirne la prosperità”. E’ questa l’impostazione di fondo degli interventi approvati dalla giunta regionale  e che sono sintetizzati dall’assessore al diritto alla salute Luigi Marroni.
Due i punti di forza del progetto: la riorganizzazione dei modelli organizzativi e “produttivi” e la compartecipazione alla spesa. L’assessore Marroni ha elencato dieci capitoli su cui si focalizzeranno le decisioni di giunta: l’intervento sull’assistenza ospedaliera e territoriale (riduzione dei ricoveri impropri, riclassificazione dei posti letto, ridefinizione dello schema delle unità operative eccetera); la riorganizzazione dell’emergenza in tre centrali di area vasta; la riorganizzazione in area vasta dei laboratori di analisi; l’unificazione in tre poli del settore della lavorazione del sangue; il riordino dei servizi della prevenzione collettiva e della prevenzione individuale; la ridefinizione dei rapporti con il privato accreditato; lo sviluppo tecnologico e dei sistemi informativi; la rinegoziazione dei contratti e la ristrutturazione delle gare per beni e servizi; la politica del farmaco. Per quanto riguarda la compartecipazione l’assessore Marroni si è riferito alla impostazione già illustrata dal presidente Enrico Rossi e ha rimandato alle decisioni della giunta di domani.

“Sarà un cammino difficile – ha concluso l’assessore alla sanità – perchè dietro ognuno di questi titoli ci sono complessità, realtà locali, problematiche diverse. Lo porteremo avanti con chiarezza e determinazione, coinvolgendo debitamente le istituzioni, e tutti i professionisti e gli operatori del sistema, la nostra vera forza. Coinvolgeremo soprattutto i cittadini, che sono i veri proprietari del sistema. Tutto questo viene fatto per continuare a dare il buon servizio che loro spetta, per mantenere i livelli di qualita’ e poter continuare a sviluppare il sistema”.

Susanno Cressati
Toscananotizie.it

I Commenti sono chiusi

'
Sito usl Toscana Nord Ovest
Vaccinazione
Pronto Badante
Carta Servizi Assistenza Territoriale
Pranzo Sano Fuori Casa
Ictus
RSA in Versilia=

Promozione della Salute

Promozione della Salute


Regione Toscana

Agenzia Regionale di Sanità