ENTRA IN FUNZIONE LA RSA “TABARRACCI”

Entra in funzione la Residenza Sanitaria Assistenziale “Giuseppe Tabarracci” per anziani non autosufficienti. I primi quindici ospiti, pazienti convenzionati, verranno gradualmente introdotti dall’Ausl12 di Viareggio a partire da domani, secondo una procedura che ne agevola l’inserimento. La Rsa viareggina è una struttura moderna e accogliente, con la capienza di 60 posti letto, frutto della ristrutturazione di ambienti dell’ex Ospedale “Tabarracci” che a suo tempo ospitavano i reparti di Otorino, Ginecologia e Medicina. L’intervento è stato progettato dall’architetto e ingegnere Francesco Tomassi e i lavori sono stati completati dalla ditta Cinquegrana srl per il consorzio stabile Impromed. La costruzione e la gestione della Residenza sono stati affidati all’Asp, l’Azienda Speciale Pluriservizi, ente strumentale del Comune di Viareggio, che gestisce farmacie comunali, servizi sociali, refezione scolastica e cimiteri. Nei giorni scorsi, la Commissione preposta dell’Ausl12 di Viareggio ha dato il nulla osta per l’inizio dell’attività, alla quale è seguita l’autorizzazione al funzionamento rilasciata dallo Sportello Unico attività produttive del Comune di Viareggio.

La Residenza si articola su tre livelli e ha una capienza di 12 letti al piano terreno, 24 al primo piano e altri 24 al secondo. Il primo piano è quello già operativo: 15 ospiti anziani saranno introdotti subito, gli altri nove posti letto restano a disposizione per ulteriori inserimenti di privati cittadini. “Dalla metà del mese di settembre – riferisce il direttore dell’Asp Marco Franciosi – diverrà operativo anche il secondo piano, che sarà messo a disposizione degli ospiti privati. La retta, in questo caso, si aggirerà intorno ai 120/130 euro al giorno. Una tariffa competitiva, se si tiene conto delle caratteristiche della Rsa, quanto mai moderna e attrezzata, e caratterizzata da servizi a elevato standard qualitativo”.

La Residenza dispone di camere modernamente arredate a uno o due posti letto, con servizi privati e letti di ultima generazione. Un computer registra le chiamate dei degenti e i tempi di intervento attraverso un sofisticato sistema di microchip, così che si possa certificare la tempistica e la qualità dell’assistenza. Vi sono spazi comuni, palestra, soggiorni, terrazza solarium. Gli ambienti sono tutti condizionati e particolarmente moderne sono le attrezzature per le pulizie e l’igiene personale dei ricoverati. “Ancora da definire – spiega il presidente dell’Asp, Mario Sergio Terrile – la destinazione del piano terreno, che con i suoi dodici posti letto potrebbe essere riservato ad un’attività con moduli specialistici ad alta intensità socio assistenziale e sanitaria”.

Intanto, rispettando la tabella di marcia stabilita nella scorsa primavera, la Rsa “Tabarracci” – visitata venerdì mattina dal commissario prefettizio dottor Domenico Mannino – comincia la sua navigazione. Per il 26 settembre è stata fissata la cerimonia di inaugurazione ufficiale. Si tratta di una data simbolica: il 26 settembre del 1920 venne infatti inaugurato il vecchio ospedale cittadino, voluto con forza dalla collettività viareggina. L’Asp e il Comune vogliono così sottolineare la continuità tra la vicenda dell’ospedale civico e la nuova struttura sanitaria nata dal recupero di una parte importante del vecchio “Tabarracci”.

Azienda Speciale Pluriservizi

I Commenti sono chiusi

Sito usl Toscana Nord Ovest
Vaccinazione
Pronto Badante
Carta Servizi Assistenza Territoriale
Pranzo Sano Fuori Casa
Ictus

Promozione della Salute

Promozione della Salute


Regione Toscana

Agenzia Regionale di Sanità