“SCEGLI DI VIVERE. SCEGLI DI PARLARE”

«Scegli di vivere. Scegli di parlare» è il titolo della campagna informativa messa a punto dalla Provincia di Lucca, nell’ambito del protocollo per la promozione di strategie finalizzate alla prevezione e al contrasto del fenomeno della violenza di genere. Presentata in anteprima a Palazzo Ducale dall’assessore provinciale alle Pari Opportunità, Federica Maineri, dalla dirigente del Servizio Politiche Giovanili, Sociali, Sportive e Politiche di Genere della Provincia, Rossana Sebastiani, alla presenza dei rappresentanti delle Asl 2 e 12, delle associazioni che operano in questo ambito e del progetto ‘Codice Rosa’, la campagna – realizzata da Alessandro Sesti – vuole essere uno strumento a disposizione di tutte le donne per poter individuare in tempi rapidi degli interlocutori sicuri a cui chiedere aiuto.

«Il lavoro di rete effettuato attuando il protocollo firmato anche dalla Provincia – spiega l’assessore provinciale Federica Maineri – ha dimostrato l’importanza che ha sapere a chi ci si deve rivolgere. Chi è vittima di violenza, nel momento in cui trova il coraggio di chiedere aiuto, deve trovare, dall’altra parte, persone competenti che le sappiano dare delle risposte, altrimenti il vero rischio è che, fatto un tentativo, non si rivolgerà più a nessuno. Questa campagna informativa nasce dall’esperienza e punta i riflettori proprio sulla conoscenza delle realtà del territorio».

La campagna informativa – finanziata dalla Regione Toscana nell’ambito dell’accordo di genere – è fatta di depliant, adesivi e locandine che indicano “semplicemente” gli indirizzi ai quali rivolgersi, ma dietro ai quali vi è tutto quell’insieme di persone che lavora a supporto delle donne che hanno subito violenza. Inoltre, in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne, anche i sacchetti del pane riporteranno le immagini e le informazioni di questa campagna. Si tratta di un’azione che rientra nell’attività prevista dal protocollo siglato da enti e forze dell’ordine e che si pone l’obiettivo di elaborare, attivare e verificare un piano di interventi integrato a livello zonale, per la prevenzione della violenza e per la tutela e cura dei soggetti – siano essi minori o donne – che hanno subito violenza. Oltre ad incrementare e coordinare la raccolta dati sui fenomeni di violenza, si vogliono promuovere, infatti, la ricerca su cause, conseguenze, costi e la prevenzione della violenza, interventi formativi rivolti a tutti gli operatori di enti e istituzioni che aderiscono al protocollo e, appunto, campagne di informazione e di sensibilizzazione.

«Questa iniziativa dimostra – sottolinea Maineri – che la Provincia di Lucca è sempre più impegnata sul tema della violenza di genere e non solo in occasione di ricorrenze particolari come quella del 25 novembre, quando si celebra la giornata internazionale contro la violenza alle donne, ma ogni giorno di ogni mese dell’anno, attraverso progetti e azioni concrete».

Questi i punti di riferimento in Versilia

Progetto ‘Codice Rosa’
Pronto Soccorso Ospedale Unico della Versilia
Lido di Camaiore
tel: 0584/6055262

Consultorio
Distretto Tabarracci
tel: 340/4209340
Orario dal lunedì al venerdì 9:00-13:00

Centro Antiviolenza ‘L’una per l’altra’ – Casa delle Donne
Viareggio
tel: 800 614822 (segreteria attiva h24)

Sportello di ascolto ‘Donne per le Donne’
Associazione Croce Verde
Forte dei Marmi
tel: 800 099114 (attivo h24)

I Commenti sono chiusi

Sito usl Toscana Nord Ovest
Vaccinazione
Pronto Badante
Carta Servizi Assistenza Territoriale
Pranzo Sano Fuori Casa
Ictus

Promozione della Salute

Promozione della Salute


Regione Toscana

Agenzia Regionale di Sanità