APPROPRIATEZZA NELL’AMBITO DELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI

Sabato 17 novembre 21012, Hotel Astor a Viareggio, dalle 9.00 alle 19.00, la Ausl12 di Viareggio – U.O.C. Diagnostica per Immagini e Radiologia Interventistica diretta dal Dottor Claudio Vignali organizza, il convegno dal titolo: “Dal quesito all’Imaging… ovvero dell’appropriatezza“.

Il Convegno si rivolge a medici Radiologi, Ortopedici, Neurologi, Neurochirurghi, Fisiatri e Medici di Medicina Generale ed è incentrato sul tema dell’Appropriatezza prescrittivo – erogativa nell’ambito della Diagnostica per Immagini, attraverso la proposta di condivisione, almeno in ambito locale, di protocolli diagnostici, articolati per patologia e tecniche di imaging. Il focus dell’evento è la patologia flogistica, degenerativa ed oncologica, di spalla, ginocchio e rachide, nelle due componenti osteo-ligamentosa e midollo.

I dati recentemente pubblicati dall’Assessorato Regionale al Diritto alla Salute sugli esami di diagnostica per immagini ad elevato rischio di inappropriatezza, identificano primariamente quelli concernenti lo studio con tecniche “pesanti” della patologia degenerativo-flogistica della colonna e delle grandi articolazioni. Strettamente correlata è la necessità di condividere, almeno per i quesiti clinici più comuni, iter diagnostici standardizzati, in funzione di alcune variabili importanti, quali le caratteristiche fisiopatologiche e cliniche del paziente, l’apparecchiatura e la tecnologia a disposizione e l’utilizzo di differenti mezzi di contrasto (iodati per TC, paramagnetici per RM o i cosiddetti mezzi di contrasto ecografici). L’adozione di protocolli condivisi può rappresentare un importante passo avanti verso l’armonizzazione su vasta scala delle procedure TC-RM-US, contribuendo a migliorare la qualità diagnostica e la riproducibilità degli esami effettuati, con una diminuzione del numero di indagini ripetute e del tempo necessario per giungere alla diagnosi.

La riduzione della dose radiante e la somministrazione della minore quantità efficace del MdC più idoneo nei vari scenari clinico-diagnostici sono elementi fondamentali di questo processo di ottimizzazione e possono comportare significativi vantaggi in termini di costi biologici per il paziente ed economici per il sistema sanitario. Obiettivi che, anche attraverso il neocostitutito Dipartimento di Area Vasta Nord-Ovest di Diagnostica per Immagini, i Radiologi cercano di condividere ed attuare.

Scarica il Programma completo

I Commenti sono chiusi

Sito usl Toscana Nord Ovest
Vaccinazione
Pronto Badante
Carta Servizi Assistenza Territoriale
Pranzo Sano Fuori Casa
Ictus

Promozione della Salute

Promozione della Salute


Regione Toscana

Agenzia Regionale di Sanità