GIORNATA DELL’INFORMAZIONE SUL PARKINSON

Un progetto di ricerca sulla prevenzione delle cadute per i malati di Parkinson: non poteva annunciarsi meglio la Giornata dell’informazione sulla Malattia di Parkinson, organizzata da LIMPE e DISMOV-SIN, che quest’anno si celebra sabato 24 novembre 2012, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il Patrocinio del Ministero della Salute.

La Giornata è inoltre tra gli eventi inseriti nell’ambito dell’Anno Europeo dell’Invecchiamento Attivo promosso dall’Unione Europea. Anche quest’anno LIMPE e DISMOV-SIN, che dal 2010 hanno unito le forze, sia sul piano della ricerca, sia su quello della comunicazione, organizzano insieme la IV Giornata dell’informazione sulla Malattia di Parkinson, un importante appuntamento per i cittadini: presso circa 100 Strutture ospedaliere italiane, esperti neurologi saranno a disposizione per dare informazioni sulla patologia.

All’ Ospedale Versilia l’appuntamento è al Poliambulatorio 2 dove gli ambulatori rimarranno aperti la mattina di sabato 24 novembre dalle ore 9.30 alle ore 13 per ricevere chiunque desidera informazioni sulla malattia. Saranno a disposizione i Dott. Paolo Del Dotto, Claudio Lucetti e Chiara Logi. Non saranno eseguite prestazioni di carattere medico.

La Giornata della Malattia di Parkinson nasce per diffondere la conoscenza sulla malattia. Una recente indagine dell’Eurisko ha evidenziato che il 78% dei parenti di pazienti parkinsoniani non conosce i sintomi della malattia e l’87% di loro non aveva minimamente pensato al Parkinson prima della diagnosi. A volte l’esordio può avvenire in modo subdolo: minore espressività del volto, cambiamenti della voce o del modo di esprimersi, riduzione della capacità di eseguire compiti complessi o più attività nello stesso momento. Soltanto una conoscenza dei sintomi può portare a una diagnosi precoce. Nel corso di questa IV giornata viene sottolineata, in particolare, la condizione della donna che, sebbene colpita dalla Malattia di Parkinson in misura minore rispetto all’uomo, ha una maggior probabilità di sviluppare complicanze, compresi i disturbi depressivi che si possono verificare in seguito ad una riduzione o perdita di ruolo, come madre, sposa o amante.
Le persone colpite dalla Malattia di Parkinson in Italia sono oltre 200 mila, di cui 50 mila con parkinsonismi. I sintomi sono difficili da interpretare e nella maggior parte dei casi si manifestano oltre i 60 anni di età, anche se nel 10% dei casi compaiono prima dei 40 anni.
L’iniziativa di quest’anno promuove uno specifico progetto di ricerca per la prevenzione delle cadute che rappresentano una importante causa di complicanze e disabilità nei pazienti con Parkinson. Per questo è possibile effettuare donazioni tramite SMS al 45596.

I Commenti sono chiusi

Sito usl Toscana Nord Ovest
Vaccinazione
Pronto Badante
Carta Servizi Assistenza Territoriale
Pranzo Sano Fuori Casa
Ictus
RSA in Versilia=

Promozione della Salute

Promozione della Salute


Regione Toscana

Agenzia Regionale di Sanità