EMERGENZE MEDICHE IN MARE

Ieri pomeriggio, nell’auditorium dell’ospedale Versilia, alla presenza di un nutrito pubblico costituito da personale ospedaliero, militari della Guardia Costiera e cittadini, si è parlato delle emergenze mediche in mare.
Dopo il saluto del Direttore Generale, dott. Brunero Baldacchini e del Direttore del Dipartimento Emergenza e Urgenza, dott. Stefano Buzzigoli, i lavori sono entrati subito nel vivo. Per primo ha preso la parola il maresciallo Dimitri Pezzini, specialista aeronautico e operatore di volo, che ha illustrato il protocollo di intesa sottoscritto tra il Centro Internazionale Radio Medico, il Ministero della Salute ed il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto relativo alle procedure di evacuazione medica dalle navi passeggeri e mercantili che navigano al largo delle coste italiane.

Successivamente, il Comandante della Capitaneria di Porto di Viareggio Pasquale Vitiello, ha illustrato il protocollo operativo nato in Versilia. Con la collaborazione e l’impegno del dott. Buzzigoli, del dott. Nicolini, Direttore del 118, e gli uomini della Capitaneria di Porto di Viareggio, dal luglio del 2011, le centrali operative di 118 e Guardia Costiera hanno procedure standardizzate per portare il soccorso sanitario in mare. Dalla sinergia dell’Amministrazione marittima e quella sanitaria è infatti nato un linguaggio comune che consente di operare con grande efficacia ed economicità. Infatti, elemento non trascurabile, il protocollo non comporta alcun costo aggiuntivo per le due Amministrazioni.

Il Comandante Vitiello, inoltre, dopo aver illustrato le principali procedure operative, ha anche sottolineato come questo accordo abbia già dato i suoi frutti. Due sono stati infatti gli interventi, uno in favore di un sottufficiale evacuato da una nave militare al largo della Versilia e l’altro la scorsa estate per un diportista pratese, che hanno consentito una rapida ed efficace assistenza medica. Per il futuro il Comandante Vitiello ha annunciato l’estensione del protocollo anche alle acque di Marina di Carrara, dove peraltro già operano le unità navali dedicate al soccorsi di Viareggio, che ha visto già l’accordo tra le due ASL e la Direzione Marittima di Livorno ed ha auspicato la realizzazione di unità navali dedicate anche grazie alla collaborazione dell’Amministrazione sanitaria regionale.

Successivamente, l’attenta platea ha ascoltato le parole del Comandante della Base Aerea della Guardia Costiera di Sarzana, Andrea Vitali, pilota di elicotteri, che ha proiettato le emozionanti immagini registrate durante interventi reali di evacuazione e trasporto traumatizzati effettuati con gli elicotteri della Guardia Costiera.

I lavori sono stati conclusi dal vice Commissario del Comune di Viareggio, Ammiraglio Marco Brusco, già Comandante Generale delle Capitanerie di Porto, che ha sottolineato, quale rappresentate della civica amministrazione, come l’accordo della Versilia stato il primo esempio di questo tipo di protocolli a livello locale e come tali accordi rappresentino un valore aggiunto per tutta la collettività. A questo ha poi fatto subito seguito una convenzione tra la Direzione Marittima della Toscana e l’Amministrazione sanitaria regionale per l’evacuazione ed il trasporto di ammalati e traumatizzati.

I Commenti sono chiusi

'
Sito usl Toscana Nord Ovest
Vaccinazione
Pronto Badante
Carta Servizi Assistenza Territoriale
Pranzo Sano Fuori Casa
Ictus
RSA in Versilia=

Promozione della Salute

Promozione della Salute


Regione Toscana

Agenzia Regionale di Sanità