LA REALE SITUAZIONE DEL CPMA DELL’OSPEDALE “VERSILIA”

procreazione-medilcalmente-assistitaFaccio seguito all’ articolo apparso su Repubblica Firenze sabato 13 aprile, nel quale si descrivono la situazione attuale e le prospettive future della fecondazione Assistita nell’area fiorentina. Non certo per spirito di polemica, ma per puntualizzare la reale situazione della Procreazione Medicalmente Assistita toscana, a beneficio soprattutto delle numerose coppie che aspirano a divenire genitori, voglio ricordare che il centro di riferimento regionale per la procreazione medicalmente assistita è collocato all’interno dell’ospedale Versilia di Lido di  Camaiore, e quindi all’interno della Ausl12 di Viareggio.
Tale centro, totalmente pubblico, è nato nel 2003 ed in questi 10 anni di attività sono più di 8 mila le coppie che vi si sono rivolte da tutta la Toscana e dall’Italia intera con il felice evento della nascita di circa 3 mila bambini. Un dato certo e certificato in quanto tale centro è stato sottoposto nel 2011, per primo in Toscana e tra i primi in Italia,  ad ispezione del centro nazionale trapianti ottenendone l’accreditamento secondo la normativa prevista dalla legge 191. Successivamente, con delibera GRT n 23 del 16 gennaio 2012, il Centro di procreazione del Versilia è stato formalmente dichiarato Centro di Riferimento per il Coordinamento Regionale delle attività in materia di procreazione medicalmente assistita e con ciò viene tracciato il ruolo di “governance” in Regione Toscana.

Attualmente sono in corso di avanzata realizzazione progetti volti allo sviluppo di tecniche (diagnosi genetica preimpianto), è disponibile un sofisticato laboratorio in grado di poter offrire le più innovative tecniche di fecondazione in vitro, esiste la possibilità di effettuare l’analisi compiuterizzata dello sviluppo e della morfologia embrionaria durante l’incubazione ed esiste, infine, la biobanca con la crioconservazione dei gameti maschili e femminili per la preservazione della fertilità dei pazienti oncologici.

Per tutti questi motivi, la Ausl12 di Viareggio ed i suoi operatori, per il ruolo rivestito, per i risultati raggiunti, per gli investimenti in tecnologia e personale effettuati, intendono puntualizzare che questa è la struttura di riferimento in ambito regionale. Il Centro di riferimento regionale del Versilia è disponibile, in quanto tale,  a delineare, in collaborazione con l’assessorato alla salute della Regione Toscana, una governace  per garantire  le necessità presenti in Regione Toscana in ambito PMA nonché l’attività di tutti i centri pubblici e privati al fine di non disperdere competenze e risorse e per una ottimale soddisfazione delle legittime esigenze delle coppie infertili.

Quanto sopra per completezza di informazione certo che lo stesso Assessore Regionale Marroni ne vorrà condividere e confermare pubblicamente il contenuto.

Dr. Brunero Baldacchini
Direttore Generale Ausl12 di Viareggio

I Commenti sono chiusi

Sito usl Toscana Nord Ovest
Vaccinazione
Pronto Badante
Carta Servizi Assistenza Territoriale
Pranzo Sano Fuori Casa
Ictus

Promozione della Salute

Promozione della Salute


Regione Toscana

Agenzia Regionale di Sanità