LA REALE SITUAZIONE DEL CPMA DELL’OSPEDALE “VERSILIA”

procreazione-medilcalmente-assistitaFaccio seguito all’ articolo apparso su Repubblica Firenze sabato 13 aprile, nel quale si descrivono la situazione attuale e le prospettive future della fecondazione Assistita nell’area fiorentina. Non certo per spirito di polemica, ma per puntualizzare la reale situazione della Procreazione Medicalmente Assistita toscana, a beneficio soprattutto delle numerose coppie che aspirano a divenire genitori, voglio ricordare che il centro di riferimento regionale per la procreazione medicalmente assistita è collocato all’interno dell’ospedale Versilia di Lido di  Camaiore, e quindi all’interno della Ausl12 di Viareggio.
Tale centro, totalmente pubblico, è nato nel 2003 ed in questi 10 anni di attività sono più di 8 mila le coppie che vi si sono rivolte da tutta la Toscana e dall’Italia intera con il felice evento della nascita di circa 3 mila bambini. Un dato certo e certificato in quanto tale centro è stato sottoposto nel 2011, per primo in Toscana e tra i primi in Italia,  ad ispezione del centro nazionale trapianti ottenendone l’accreditamento secondo la normativa prevista dalla legge 191. Successivamente, con delibera GRT n 23 del 16 gennaio 2012, il Centro di procreazione del Versilia è stato formalmente dichiarato Centro di Riferimento per il Coordinamento Regionale delle attività in materia di procreazione medicalmente assistita e con ciò viene tracciato il ruolo di “governance” in Regione Toscana.

Attualmente sono in corso di avanzata realizzazione progetti volti allo sviluppo di tecniche (diagnosi genetica preimpianto), è disponibile un sofisticato laboratorio in grado di poter offrire le più innovative tecniche di fecondazione in vitro, esiste la possibilità di effettuare l’analisi compiuterizzata dello sviluppo e della morfologia embrionaria durante l’incubazione ed esiste, infine, la biobanca con la crioconservazione dei gameti maschili e femminili per la preservazione della fertilità dei pazienti oncologici.

Per tutti questi motivi, la Ausl12 di Viareggio ed i suoi operatori, per il ruolo rivestito, per i risultati raggiunti, per gli investimenti in tecnologia e personale effettuati, intendono puntualizzare che questa è la struttura di riferimento in ambito regionale. Il Centro di riferimento regionale del Versilia è disponibile, in quanto tale,  a delineare, in collaborazione con l’assessorato alla salute della Regione Toscana, una governace  per garantire  le necessità presenti in Regione Toscana in ambito PMA nonché l’attività di tutti i centri pubblici e privati al fine di non disperdere competenze e risorse e per una ottimale soddisfazione delle legittime esigenze delle coppie infertili.

Quanto sopra per completezza di informazione certo che lo stesso Assessore Regionale Marroni ne vorrà condividere e confermare pubblicamente il contenuto.

Dr. Brunero Baldacchini
Direttore Generale Ausl12 di Viareggio

I Commenti sono chiusi

'
Sito usl Toscana Nord Ovest
Vaccinazione
Pronto Badante
Carta Servizi Assistenza Territoriale
Pranzo Sano Fuori Casa
Ictus
RSA in Versilia=

Promozione della Salute

Promozione della Salute


Regione Toscana

Agenzia Regionale di Sanità