7 NOVEMBRE 2013: GIORNATA INTERNAZIONALE FISICA MEDICA

Marie-CurieL’International Organization of Medical Physics, IOMP, celebra giovedì 7 novembre la  giornata internazionale di Fisica Medica, nel giorno dell’anniversario della nascita di  Marie Curie, Nobel per la scoperta del radio nel 1903, scelta a madrina di quel ramo della fisica il cui obiettivo è iniettare alla medicina sprint e forza nella sua lotta a difesa della vita, scelta a madrina di una professione sanitaria che conta circa mille professionisti solo in Italia, di cui il 53% porta il fiocco rosa.
Sono tanti gli studiosi, non solo fisici, che si dedicano alla fisica applicata alla medicina: dal laboratorio di ricerca, all’industria fino alla realtà ospedaliera, dove il fisico, a fianco del medico, ma invisibile al paziente, promuove e controlla il sicuro impiego della tecnologia sull’uomo. Senza la ricerca multidisciplinare in Fisica Medica, per esempio, oggi, a differenza di qualche anno fa, non avremmo i vispi tomografi a raggi X o a risonanza magnetica in grado di visualizzare arterie o cuore senza farsi confondere dal movimento del sangue o del respiro; così come non avremmo quella precisione geometrica del fascio radiante che permette colpi letali su porzioni di organi malati.  Ed è il “fisico medico”, quello in ospedale, continuando con l’esempio di prima, esperto nella misura dei raggi X, il sanitario indispensabile per governare la “quantità” di queste onde invisibili, tanto sagge quanto insidiose, a protezione del paziente e dell’operatore. Infatti sia i raggi X ad alta energia che quelli a bassa energia,  preziosi come l’oro, rispettivamente, in terapia e in diagnostica, luccicano meno, ma molto meno, se erogati al paziente in dosi eccedenti la prescrizione del clinico.

Ecco che, periodicamente, dal momento dell’acquisto fino alla rottamazione, il fisico medico esegue controlli su ogni apparecchio a raggi X, come quello per radiografie, per mammografie, per scansioni di tomografia computerizzata, per terapie…, affinché l’apparecchio emetta solo e dove previsto dal medico, niente di più e niente di meno. Ci sono poi altri settori sanitari che coinvolgono il fisico medico, tanto che negli ultimi dieci anni ha raddoppiato la sua presenza a fianco del medico. Si segnala la presenza di un’intera sezione dedicata all’informazione al paziente e alla popolazione su sito dell’Associazione Italiana di Fisica Medica, www.aifm.it, e dell’Agenzia Internazionale di Energia Atomica, www.aiea.org.

Auguri a tutta la “Fisica Medica” e che il futuro sia sempre più roseo per tutta la scienza!

I Commenti sono chiusi

'
Sito usl Toscana Nord Ovest
Vaccinazione
Pronto Badante
Carta Servizi Assistenza Territoriale
Pranzo Sano Fuori Casa
Ictus
RSA in Versilia=

Promozione della Salute

Promozione della Salute


Regione Toscana

Agenzia Regionale di Sanità