RIAPRE LA CHIESINA DEL TABARRACCI

tabarracciRiapre ai fedeli la Chiesina dell’ex Ospedale “Tabarracci”, dopo il recupero edilizio del complesso e l’annessione del luogo di culto alla Residenza sanitaria assistenziale gestita dall’Asp. Mercoledì 20 novembre alle 16, si terrà una celebrazione eucaristica in memoria della Beata Maria Margherita Caiani. Perché proprio alla chiesina? Maria Margherita Caiani è stata la fondatrice dell’ordine delle Suore minime del Sacro Cuore, che per un lungo periodo di tempo (dal 1931 fino al 1998) hanno operato all’interno dell’ex ospedale, assistendo i malati e collaborando con i medici. Inoltre, il miracolo – riconosciuto dalla Chiesa – che ha aperto la strada alla beatificazione di madre Caiani è avvenuto proprio al “Tabarracci”, il 20 novembre del 1946. La suora era già morta da tempo, quando una malata gravissima ricoverata nel vecchio ospedale e giudicata dai medici terminale, ebbe l’apparizione in sogno della religiosa. Quando la mattina si svegliò, la donna era completamente guarita. Guarigione inspiegabile, secondo la scienza medica; un miracolo per la Consulta medica incaricata delle Cause dei Santi. E questo evento ha consentito la beatificazione di Margherita Caiani, il 23 aprile del 1989.

Durante la cerimonia verranno ricordati tutti gli operatori dell’Ospedale e saranno presenti alcune suore Minime del Sacro Cuore, in rappresentanza delle religiose che hanno operato a lungo nel vecchio ospedale. La chiesina è raggiungibile dalla Residenza sanitaria “Tabarracci” alla quale si arriva passando dalla stradina che costeggia il vecchio pronto soccorso dell’ex ospedale.

I Commenti sono chiusi

Sito usl Toscana Nord Ovest
Vaccinazione
Pronto Badante
Carta Servizi Assistenza Territoriale
Pranzo Sano Fuori Casa
Ictus

Promozione della Salute

Promozione della Salute


Regione Toscana

Agenzia Regionale di Sanità