RISONANZA MAGNETICA DEL CUORE

logo cardiologia 06_03_2014

 

 

La risonanza magnetica evoca immediatamente pensieri che portano alle malattie del sistema nervoso centrale oppure a quelle delle articolazioni. In realtà la risonanza magnetica è applicata a diversi altri distretti del corpo umano ed in particolare riveste un ruolo molto importante in Cardiologia.

Pochi centri in Italia e nel mondo utilizzano questa nuova tecnologia che anziché utilizzare radiazioni ionizzanti sfrutta le proprietà magnetiche della materia e pertanto, analogamente all’ecografia è del tutto innocua per la salute. Il motivo di questa scarsa diffusione risiede nella limitata disponibilità di competenze specifiche e nel ridotto numero di apparecchiature predisposte a questo genere di esami.

Presso l’Ospedale “Versilia” dal 2006 è stato avviato un programma di diagnostica Cardiologia con Risonanza Magnetica fortemente voluto dalla Direzione Aziendale che ha puntato risorse umane e finanziarie verso queste innovative applicazioni diagnostiche della Cardiologia. Grazie alle competenze ed alla integrazione di un team di professionisti Cardiologi e Radiologi coordinati dal Dr Giancarlo Casolo, Direttore della S.O. Complessa di Cardiologia, l’attività procede senza interruzioni e garantisce esami per pazienti ricoverati, pazienti esterni e costituisce un punto di riferimento per molti pazienti provenienti da più parti della Toscana. L’esame di risonanza magnetica del cuore è un esame che consente di studiare il cuore sia come aspetto che come funzione e struttura. Grazie alla completezza delle informazioni ottenibili la risonanza permette di evitare in molti casi esami più cruenti e sicuramente più impegnativi in termini di rischio per la salute. Per esempio, nello studio dell’aorta, la risonanza ha pressoché completamente sostituito l’angiografia convenzionale. L’esame di risonanza sostituisce l’esame più accurato per le misure delle camere cardiache e della funzione del cuore.

Queste misure oggi posseggono un grande valore ai fini prognostici e per le scelte terapeutiche. Pertanto una tecnica accurata permette di evitare errori anche minimi che sappiamo possono tradursi in significativi errori di gestione. Alcune specifiche patologie purtroppo ben note perché spesso causa di morte prematura sono studiabili quasi esclusivamente con questa tecnologia. L’esame è irrinunciabile in molte cardiopatie per studi di follow-up dove l’assenza di radiazioni e l’accuratezza dell’esame costituiscono punti di forza fondamentali. Da qualche anno è stata evidenziata la possibilità di rilevare misurare con estrema accuratezza la presenza di un infarto del miocardio e le sue dimensioni. A tutt’oggi è la tecnica più accurata per evidenziare danni, spesso del tutto invisibili con altre metodiche, anche sofisticate.

Altre indicazioni all’esame sono costituite dalle patologie dei grossi vasi, dalle cardiopatie congenite, dalla malattia coronarica, dalle miocardiopatie e dalle malattie del pericardio. Infine, l’esame può essere eseguito in associazione a stimoli farmacologici venendo così spesso a sostituire indagini scintigrafiche. In un singolo esame si possono ottenere molteplici informazioni che riguardano diversi aspetti del cuore. L’esame al “Versilia” viene eseguito con un apparecchio da 1.5 Tesla in Radiologia.

Il Dr. Casolo è stato il primo Cardiologo in Italia a utilizzare questa nuova tecnologia quando nell’ormai lontano 1985 la prima Risonanza Magnetica pubblica fu installata a Firenze. Da allora non ha mai cessato di occuparsi di questa metodica ed attualmente è considerato uno dei massimi esperti internazionali del settore. Negli anni la Risonanza del Cuore è divenuta una metodica di larga diffusione nel mondo anche se in Italia è ancora poco diffusa per problemi logistico-organizzativi e per la scarsità di competenze specifiche. La stretta collaborazione esistente tra la UO.Radiologia, e la UO Cardiologia costituiscono un valore inestimabile per il successo dell’attività. La piena integrazione della diagnostica con Risonanza con le altre attività diagnostiche e l’attività del Reparto e degli Ambulatori rendono la Cardiologia della Ausl12 di Viareggio un centro di riferimento non solo regionale per lo studio delle malattie cardiovascolari. Grazie alla possibilità di completare la valutazione clinica ed ecocardiografica con l’esame di risonanza magnetica, la Cardiologia del “Versilia” è oggi in grado di affrontare le patologie cardiovascolari in modo completo e moderno, privilegiando tecniche prive di rischio biologico.

 

 

'