U.F.C. IGIENE E SANITÀ PUBBLICA

Responsabile: dott. Stefano Pieroni
s.pieroni@usl12.toscana.it

L’U.F.C (Unità Funziona Complessa) Igiene e Sanità Pubblica svolge attività di: prevenzione nell’ambito delle malattie infettive, tutela della collettività e dei singoli dai rischi sanitari connessi agli ambienti di vita e all’inquinamento ambientale, osservatorio epidemiologico delle malattie infettive, cronico-degenerative e delle cause di morte.

Le principali aree di intervento sono
Sorveglianza epidemiologica
– Malattie infettive: raccolta notifiche (100-150/anno), inchieste, interventi di prevenzione per evitare il diffondersi di focolai, reporting di notifiche e interventi su piattaforma regionale.
– Cause di morte: raccolta e inserimento dati per il registro di mortalità regionale (circa 1900 decessi/anno).
– Stato di salute della popolazione.
– PASSI “Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia”. Indagine – attraverso 275 interviste telefoniche – per la rilevazione degli stili di vita, la percezione dei bisogni sanitari e l’efficacia dei programmi di prevenzione.
– Valutazione dei rischi sanitari da inquinamenti ambientali.
Prevenzione delle malattie infettive e vaccinazioni
– Vaccinazione degli adulti categorie a rischio (oltre 4000 vaccinazioni/anno).
– Coordinamento per l’applicazione del calendario vaccinale regionale.
– Monitoraggio e reporting dei tassi di copertura vaccinale.
– Controllo attività di disinfestazione e derattizzazione.

Medicina del viaggiatore
– Circa 500 visite/consulenze, vaccinazioni specifiche e somministrazione diretta di farmaci per la prevenzione di malattie tropicali.

Pareri igienico-sanitari richiesti da amministrazioni locali
Rilascio di circa 800 pareri/anno su
:
– piani di gestione del territorio;
– progetti edilizi;
– pubblici spettacoli;
– AUA (autorizzazioni uniche ambientali);
– VAS (valutazioni ambientali strategiche);
– VIA (valutazioni di impatto ambientale);
– deroghe per attività rumorose;
– gestione rifiuti;
– bonifiche di siti inquinati;
– operazioni cimiteriali.

Vigilanza programmata su strutture ricettive, didattiche, sportive, ricreative, sanitarie, estetiche
Vengono effettuati circa 120 controlli/anno suddivisi per le varie tipologie di strutture.

Controlli su richiesta sulle condizioni igienico-sanitarie di ambienti di vita
– Verifica a campione delle abitabilità in convenzione con i Comuni.
– Valutazione della salubrità delle abitazioni.
– Controlli per inconvenienti di tipo igienico-sanitario (in media 150 controlli/anno).

'